CARLO CRACCO CHIUDE I RISTORANTI MA CUCINA PER GLI OPERAI DEL NUOVO OSPEDALE DI MILANO

Pubblicato il 24 Marzo 2020

Anche Carlo Cracco corre in aiuto di chi è in prima linea per far fronte all’emergenza coronavirus. Il noto chef stellato e volto televisivo ha chiuso, come da decreto, i suoi ristoranti, ma non ha abbandonato la cucina e ha deciso di cucinare per gli eroi della pandemia. Dai ristoranti stellati è passato ai cantieri per la costruzione dei reparti di terapia intensiva e alle mense degli ospedali.

Lo che sta preparando del cibo per gli operai dell’ospedale di Portello, pronto per essere ultimato nell’ex Fiera di Milano. E ha anche promesso che resterà in attività quando la struttura sarà pronta per rifornire la mensa. Gli operai e tutti quelli che stanno lavorando per salvare vite umane non saranno lasciati soli.

La priorità nostra e di tutti in questo momento è quella di salvaguardare la nostra salute e quella degli altri. Sono sicuro che se siamo tutti uniti e coesi in questo momento, torneremo più grandi e più forti di prima


Current track

Title

Artist

Background