I VESCOVI AL PAPA: SI AL SACERDOZIO AI DIACONI CON FAMIGLIA

Pubblicato il 28 Ottobre 2019

È stato il punto del documento finale del Sinodo dei vescovi sull’Amazzonia con più voti contrari: 41 “non placet” contro 128 “placet”. Ma è passato. In esso i vescovi riuniti in Vaticano chiedono al Papa esplicitamente la possibilità di valutare per le zone del pianeta dove c’è scarsità di preti l’ordinazione sacerdotale di uomini, possibilmente presi fra i diaconi permanenti, che già hanno una famiglia legittimamente costituita e stabile.

Se la proposta verrà giudicata positivamente dal Pontefice in futuro potranno esserci anche nella Chiesa cattolica i sacerdoti sposati, così come già avviene per alcune comunità di rito latino e per i sacerdoti anglicani convertiti al cattolicesimo. Mai un Sinodo dei vescovi si era spinto così in avanti.

Le aperture dei vescovi riguardano anche altri argomenti. Fra questi la presenza delle donne nella Chiesa. Qui è il Papa, chiudendo i lavori, a sorprendere, dicendo che la Congregazione per la Dottrina della Fede approfondirà e studierà la questione del “diaconato femminile”: è necessaria “creatività” nell’ambito di “nuovi ministeri”, spiega. Anche sulle donne e sul ruolo nella Chiesa c’è battaglia tra frange tradizionaliste e più progressisti. Eppure la crisi di vocazioni investe in qualche modo anche la necessità di rivalutare il ruolo delle donne spesso relegate a comparse in una visione maschilista ed elitaria.


Current track

Title

Artist

Background