LE SCUSE PIU’ ASSURDE PER USCIRE DI CASA CON I DIVIETI

Pubblicato il 17 Marzo 2020

E’ diventato, inevitabilmente, un hashtag virale: #iorestoacasa.

Il Decreto anti Coronavirus è in vigore ormai da parecchi giorni, eppure sono ancora troppi quelli che vengono pizzicati in violazione delle norme, quindi “in giro” senza alcun valido motivo.

Tra le motivazioni addotte durante i fermi, alcune sono veramente “assurde”:

A Zocca per vedere la casa di Vasco – sei ragazzi fermati dai Carabinieri di Modena mentre stavano per raggiungere Zocca, il paese natale di Vasco Rossi, perché volevano vedere la sua casa

Siamo usciti per comprare droga – beh, viva la sincerità.

Guidava ubriaco senza meta in pieno centro – il 62enne fermato, non solo non aveva alcun motivo per andarsene in giro senza meta, era pure ubriaco!

Cercavamo un bar… – che peraltro non avrebbero nemmeno trovato, naturalmente

Devo assolutamente fare la piega – signora della provincia di Treviso che è pure uscita dal proprio Comune e pizzicata dai vigili sulla poltrona di una parrucchiera, che naturalmente avrebbe dovuto in quel momento avere le serrande abbassate

Ma in lizza per il titolo di campione un 30enne della Provincia di Sondrio che ha viaggiato fino a Dongo, sul lago di Como, per poi riportare in Valtellina la fidanzata. Ma, attenzione, non è stato fermato… ed è pure riuscito a tornare indietro senza farla franca! Peccato però che abbia avuto la bella idea di postare su Facebook un video girato durante il viaggio di andata nel quale narrava la “mitologica impresa”. Ma anche i Carabinieri guardano Facebook


Current track

Title

Artist

Background