TRUMP CANCELLA LA DIETA SALUTISTA DI MICHELLE OBAMA

Pubblicato il 21 Gennaio 2020

Nelle scuole americane di dovrà dire addio alla dieta più equilibrata, completa e sana voluta da Michelle Obama.

Lo si deve a Donald Trump acceso sostenitore del “massimalismo” calorico: una dieta ampiamente formata da grassi saturi sotto forma di patatine fritte, hamburger e gelati. L’opposto rispetto alla più severa di Michelle Obama, paladina dell’healthy food anti-obesità.

Lo sgambetto a Michelle non poteva avere impatto peggiore. In piazza sono già scese le associazioni di genitori, insegnanti e consumatori. E pensare che l’assalto alla salute dei ragazzi americani è motivato da Trump come il solo modo per combattere lo spreco di cibo. In poche parole più cibi appetitosi e trash, e meno pannocchie bollite, insalatina fresca e carote.

Con tutti i cittadini statunitensi liberi di scegliere pizze, hamburger e patatine, si prospetta un aumento vertiginoso dei giri vita con buona pace delle spese per medici e dietologi che saranno in aumento. In poche parole ritornerebbe la piaga sociale dell’obesità giovanile. C’è poi un altro aspetto: il pranzo scolastico, specie per i più poveri e disagiati, rappresenta in molti casi l’unico pasto equilibrato della giornata e sostituirlo provocherebbe un altro disastro.

Tagged as

Current track

Title

Artist

Background