IL “PORCELLINO FORTUNATO” DI FIRENZE

Pubblicato il 3 Maggio 2024

Nel cuore di Firenze, nella piazza del Mercato Muovo, si erge un capolavoro rinascimentale: la Loggia.
Proprio qui, tra le sue arcate eleganti e le sculture raffinate, si trova una curiosa scultura: la statua di un cinghiale.

Questa statua ha una storia che risale a circa 500 anni fa. Il signore che comandava a quel tempo Firenze aveva la passione per l’arte e la caccia; perciò si fece scolpire la statua di un cinghiale ferito, forse a rappresentare la sua capacità venatoria.
Passarono gli anni e, quando lo scrittore danese Andersen vide quel cinghiale, lo trasformò nella sua mente in un porcellino e lo fece diventare protagonista di una fiaba.
Nella fiaba il porcellino porta fortuna ad un bimbo e con lui fa un viaggio avventuroso proprio a Firenze, la città che Andersen definì “un intero libro illustrato”.

La fiaba ha dato così un tocco magico alla statua della Loggia del Mercato Nuovo, una statua che nel tempo è diventata anche una fontana, ma che per tutti ormai è la statua del porcellino portafortuna. Basta toccare il naso al porcellino!

 

Luisa Maioli
Ogni venerdì, dalla trasmissione “L’Ora dei Galli” condotta da Vincenzo Giuliana dal lunedì al venerdì dalle ore 6.00 alle ore 8.00.
Per commenti o proposte di nuove mete press@vivafm.it

Crediti immagine: wikipedia.it – user Sailko


Leggi

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background