TORINO, FERMATA SOPPRESSA MA AUTISTA SI FERMA PER AIUTARE ANZIANA

Pubblicato il 15 Gennaio 2020

Ci sono le regole, che vanno rispettate, e poi ci sono gli strappi alla regole, che possono essere delle cose belle.

Come quello che è successo sul 13, a Torino, appena pochi giorni fa. Una linea di tram dove i tagli alle fermate non sono mancate. Una anziana signora stava aspettando la vettura che l’avrebbe riportata a casa. Ma, forse per l’età, o per la distrazione, non si era resa conto che il suo stop ormai non esisteva più. Tanti autisti non se ne sarebbero nemmeno accorti. Altri avrebbero fatto quello che il regolamento, giustamente, impone.

Eppure, il protagonista di questa storia ha deciso di fermarsi, aprire le porte anteriori, e addirittura aiutare la donna a salire. Poi, gentilmente le ha spiegato la situazione:

Signora, mi sono fermato perché se no chissà quanto tempo sarebbe rimasta ad aspettare inutilmente. Si ricordi, però, per la prossima volta, che questa fermata non c’è più

Ci sarebbe, a questo punto, da aspettarsi una reazione stizzita dei passeggeri. E invece no.
Tutti quelli che erano dentro si sono commossi ed è partito un applauso, tra gli sguardi di ammirazione verso l’autista. Non c’è stata una sola lamentela, ma nemmeno l’aria di fastidio. Era come se tutti, implicitamente, fossero d’accordo.
Anche l’anziana signora si è emozionata, e ha ringraziato a più non posso il conducente.

Se vogliamo essere realisti, dobbiamo dire che non avrebbe potuto farlo, ma l’impressione che hanno avuto tutti è stata bellissima: un’umanità senza confini.

I tagli alle fermate non hanno mancato di scatenare polemiche, tra chi difende un servizio più efficiente e chi lamenta che per certe categorie, anziani e disabili in primis, si tratta di un problema, anche grosso. In questo caso, però, una soluzione l’ha trovata l’autista il quale, si spera, non venga multato.


Current track

Title

Artist

Background